Category

Jenne news

Grande attesa per la quindicesima edizione della “Jennesina”

By | Jenne news | No Comments

JENNE 4 GIU 2022 – C’è grande attesa per il ritorno della affascinante gara podistica “La Jennesina” che nel 2022 è protagonista con la sua quindicesima edizione. Una storia alle spalle molto importante caratterizza questa manifestazione organizzata dalla ASD Tivoli Marathon e che affascina sempre di più. L’appuntamento è per Domenica 03 Luglio 2022 ore 10.00!

Il Percorso di 10 Km, 5,  si sviluppa su di un panoramico tracciato che unisce gli splendidi monasteri di S.Scolastica e di S.Benedetto (510m s.l.m.) con il centro storico dell’incantevole borgo medioevale di Jenne (850 m s.l.m.). Immerso nelle bellezze naturali del Parco dei Monti Simbruini, il podista attraversa i luoghi sacri in cui visse Benedetto da Norcia e dettò la regola “Ora et Labora”. Dopo aver affrontato 7,5 km di dolci salite, con pendenze variabili fino al 5% percorre la discesa di 2,5 km che lo conduce alle porte di Jenne, dove, con un giro all’interno del paese di 500m, si taglia il trguardo!

“Siamo particolarmente orgogliosi di tornare ad accogliere in grande stile questa manifestazione che è  entrata a far parte integrante della nostra comunità – afferma il sindaco Giorgio Pacchiarotti – lo sport, la natura e la sana competizione podistica costituiscono un valore aggiunto per l’intero territorio della Valle Aniene”.

Partenza dal suggestivo borgo di  Jenne dalle ore 8.30
Chiusura iscrizioni: ore 12,00 del 1/7
Info: cell. 366.7337177 – Email: tivolimarathon@gmail.com

 

Jenne nella storia: Sant’Andrea Apostolo e la Madonna della Rocca

By | Jenne news | No Comments

JENNE – La bella Chiesa di Sant’Andrea Apostolo in Jenne sin dal primo momento in cui si osserva la sua imponente struttura e la sua facciata. Una storia antica e di grande spessore culturale:

Si legge in una pagina dell’archivio parrocchiale che la sera del 6 luglio dell’anno del Signore 1835 viene posta la prima pietra della nuova chiesa parrocchiale, molto più grande della prima sempre dedicata al culto di Sant’Andrea Apostolo della lunghezza di mt 15 e della larghezza di mt 10 circa. L’opera fu disegnata dall’architetto trebano Nicola Jona, che personalmente diresse i lavori fino alla sua morte e che non riuscì a vedere la sua opera finita, poiché morì il 27 agosto 1843 ad Anagni. I lavori e i sacrifici del popolo jennese per la realizzazione della suddetta opera si conclusero solo nel settembre del 1874, quando il 13 dello stesso mese e anno il Card. Raffaele Monaco La Valletta, Abate commendatario di Subiaco, consacrò la nuova chiesa anch’essa dedicata al culto di Sant’Andrea Apostolo. Dopo quella del Monastero di Santa Scolastica e quella di Sant’Andrea in Subiaco, è la chiesa più grande di quelle che appartenevano all’Abbazia territoriale di Subiaco. Diversi interventi di consolidamento statico e strutturale furono eseguiti ad abbellire sempre più la nuova chiesa dai rev.mi arcipreti che si sono succeduti nel corso degli anni. La chiesa nel suo interno conserva al centro nell’altare maggiore un crocefisso ligneo colorato, datato non prima della fine del ‘600. L’opera che vanta tanta venerazione è la pala posta sull’altare laterale raffigurante San Rocco, eseguita dal presbitero romano Alessandro Zamboni nel 1863.

Di fronte al quadro del santo protettore si trova inquadrato, sopra il secondo altare laterale, il quadro del Santo titolare Andrea, opera del Cav. Natale Carta, professore dell’Accademia di Santa Lucia, che lo dipinse nel 1860. Nelle cappelle laterali si possono ammirare la Vergine Immacolata con i santi Pietro e Filomena, opera dello stesso Zamboni che la firma in data 1862. Di fronte a questa si può ammirare la cappella dei Santi Antonio Abate e Antonio di Padova, tela del 1861 di Natale Carta. Rispettivamente a destra e sinistra dell’entrata principale stanno: la cappella di San Giuseppe a sostituzione di quella del Crocifisso posto ora nell’altare maggiore, realizzata dalla confraternita di San Giuseppe e benedetta nel 1996, dove è conservata una statua del santo con il bambino posta su un altare di pietra locale fatto da Francesco Mantella di Jenne; a sinistra invece si può notare la cappella dell’Addolorata, sempre con una statua in legno posta su un altare in muratura rifinito con marmo, già posto prima del 1974 dallo stesso Mantella. A sostegno della cantoria, sono state poste le due colonne provenienti dalla villa di Traiano sugli altopiani di Arcinazzo, dove troneggia il nuovissimo organo a canne a trasmissione elettrica, della Ditta Tamburini di Crema, eretto nel 1971.

 

Di notevole interesse storico riveste la Chiesa di Santa Maria in Arce (Madonna della Rocca) ultimo resto del castello dove nacque Papa Alessandro IV; le sue pareti sono parzialmente affrescate con dipinti del XII sec. Altra Chiesa esistente nell’ambito della Parrocchia è la chiesa della Madonna delle Grazie a due navate, una del XIV e l’altra del XVII secolo dove si conserva un venerato affresco su roccia riproducente la Vergine col Bambino. Tutto ciò ispirò il celebre scrittore Antonio Fogazzaro a dire di Jenne “… il gregge di casupole che il campanil governa”.

 

 

 

Proseguono i lavori di sistemazione presso il cimitero di Jenne

By | Jenne news | No Comments

JENNE – Prosegue l’attività amministrativa per la tutela e la manutenzione del cimitero di Jenne. Una nuova fase di lavori tuttora in esecuzione, riguarda la ripavimentazione di alcunee aree pertinenziali a loculi, oltre alla realizzazione di sistemi di consolidamento per evitare movimenti franosi del terreno. Le pavimentazioni vengono realizzate con rete elettrosaldata ed altri accorgimenti tecnico-edilizi finalizzati a garantire nel tempo la durata dei lavori evitando danneggiamenti causa gelo invernale. Lo rende noto l’Amministrazione comunale di Jenne.

 

 

 

 

Apre la casetta dell’acqua, frizzante e naturale depurata gratis per tutti

By | Jenne news | No Comments

JENNE – Rubinetti aperti dal giorno 11 maggio 2022 per la nuova casetta dell’Acqua posizionata a Jenne nei giorni scorsi. Sono stati completati infatti i lavori di installazione, e dei relativi collaudi cosicchè la struttura che eroga acqua frizzante e naturale purificata sarà a disposizione di tutti.

“Abbiamo sottoscritto questo accordo con Acea – spiega il sindaco Giorgio Pacchiarotti – tenendo conto di voler assicurare un servizio gratuito per la popolazione che potrà prelevare a piacimento e scegliere la tipologia preferita”. Soddisfazione è stata espressa anche dal vice sindaco Cristiano Lauri, e dall’intera amministrazione comunale di Jenne.

La casetta, tralaltro è stata realizzata con un design di arredo urbano perfettamente integrato nelle caratteristiche del borgo.

E dunque buona acqua a tutti!

Gli “ndremmappi di Jenne” preparati dai bambini delle scuole di Agosta e Subiaco

By | Jenne news | No Comments

JENNE –  Presso la Porta del Parco si è svolto il Laboratorio Didattico “Mani in Pasta” alla quale hanno partecipato: la scuola dell’infanzia del plesso di Agosta e l’Istituto Comprensivo di Subiaco. E’ stata una occasione promossa dall’ente parco dei Simbruini per favorire la conoscenza ed il mantenimento delle tradizioni e dei prodotti tipici con le nuove generazioni. Sono stati presentati i prodotti tipici del parco dei Simbruini, e preparati mani in pasta anche gli “ndremmappi” pasta tipica e squisita jennese.

(ph. Ente Parco Simbruini)

Da Jenne a Leopoli, la solidarietà arriva dritta in Ucraina

By | Jenne news | No Comments

JENNE – La raccolta dei beni per l’ Ucraina (cibo e medicinali) organizzata  dalla protezione civile di Jenne verrà destinata direttamente alla città di Leopoli. E’ quanto è emerso nel corso di un incontro tecnico- logistico che si è svolto ieri presso la sede della protezione Civile di Tivoli e alla quale hanno partecipato anche i volontari di Jenne che hanno curato la raccolta.

Quanto raccolto a Jenne, con il corridoio diretto della Protezione Civile arriverà dunque a Leopoli.

“Bravissimi ragazzi – ha affermato con soddisfazione il sindaco Giorgio Pacchiarotti – avete dedicato parte del vostro tempo per aiutare persone , sopratutto bambini , che stanno soffrendo e subendo conseguenze drammatiche per un a guerra che come tutte le altre non può e non deve trovare giustificazioni . Tutto questo vi rende e onore . Bravissimi e grazie ancora per il vostro impegno”.

A Jenne arriva la casetta dell’acqua: gratis per tutti naturale e frizzante

By | Jenne news | No Comments

JENNE – E’ stata installata a Jenne nei pressi del Municipio la  nuova e bella casetta dell’acqua. Grazie ad una convenzione stipulata dall’amministrazione comunale con l’Acea, sarà erogata acqua naturale filtrata ed anche in versione frizzante. “Siamo riusciti – spiega il sindaco Giorgio Pacchiarotti – a finanziare l’erogazione in maniera tale che i cittadini possano prelevare acqua in quantità a titolo completamente gratuito”.

Per l’attivazione, spiega il sindaco, attendiamo l’allaccio dell’energia elettrica che dovrebbe avvenire a breve termine.

Risvegli mozzafiato nell’alta valle Aniene: l’incanto di Jenne

By | Jenne news | No Comments

JENNE – Il risveglio del giorno dopo la nevicata di Aprile, preannunciata e puntualmente arrivata, regala panorami mozzafiato. E’ il caso di Jenne, bellissimo borgo situato nell’alta valle dell’Aniene. E’ Ilaria Guj ad immortalare questi momenti di pace assoluta dove il silenzio regna sovrano e con una cornice surreale che esprime il perfetto connubio dei borghi che vivono nella loro natura incontaminata.

Jenne è bellissima, ogni angolo è curato nei dettagli che fanno la differenza. La ex scuola di recente è stata recuperata e trasformata in casa di riposo, e poi tante sono le iniziative ed i progetti di riqualificazione che proiettano questa realtà verso il futuro, ma con attenzione verso il passato. Le tradizioni, la cultura delle beltà jennesi sono ancora oggi custodite e portate avanti in ogni loro forma.

Vi nacque papa Alessandro IV, e la Chiesa di Sant’Andrea Apostolo, bellissima esprime tutta la sua magnificenza. Tanta storia e cultura anche alla Madonna della Rocca, e poi tanta accoglienza caratterizza il borgo che quest’anno si lascia alle spalle l’esperienza di un presepe artistico che è stato recensito a livello nazionale. E tanto, tanto altro ancora è Jenne!

Jenne dunque da vivere!

Termina lo stato di emergenza, le nuove regole in vigore dal 1° Aprile 2022

By | Jenne news | No Comments
JENNE  – Il 31 marzo 2022 termina lo stato di emergenza per la pandemia covid 19, ecco le nuove regole in vigore dal 1° Aprile:
GREEN PASS:
 DAL 1° APRILE IL GREEN PASS SARÀ ABOLITO ALL’APERTO tranne che per eventi e competizioni sportive dove c’è assembramento (es. stadi e concerti).
DAL 1° MAGGIO IL GREEN PASSA NON SARÀ PIÙ NECESSARIO
 DAL 1° APRILE AL 30 APRILE, è necessario GREEN PASS BASE per:
✔️ristoranti e bar al chiuso (anche al banco);
✔️mense;
✔️concorsi pubblici;
✔️corsi di formazione pubblici e privati;
✔️partecipazione a spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi che si svolgono all’aperto;
✔️aerei;
✔️navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale;
✔️treni a lunga percorrenza (Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità);
✔️autobus interregionali e autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente.
DAL 1° MAGGIO IL GREEN PASSA NON SARÀ PIÙ NECESSARIO
DAL 1° APRILE AL 30 APRILE, è necessario GREEN PASS RAFFORZATO PER l’accesso ai seguenti servizi al chiuso:
✔️piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra e di contatto e centri benessere;
✔️convegni e congressi;
✔️centri culturali, centri sociali e ricreativi;
feste conseguenti e non conseguenti alle cerimonie civili o religiose, nonché eventi assimilati;
✔️attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò; attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati;
✔️partecipazione del pubblico agli spettacoli aperti al pubblico, eventi e alle competizioni sportivi, che si svolgono al chiuso.
DAL 1° MAGGIO IL GREEN PASSA NON SARÀ PIÙ NECESSARIO
MASCHERINE
Fino al 30 aprile obbligo di mascherine FFP2 negli ambienti al chiuso:
per l’accesso ai mezzi di trasporto:
✔️aerei;
✔️navi e traghetti interregionali;
✔️treni interregionali (intercity, intercity notte e Alta velocità);
✔️autobus interregionali, a noleggio con conducente;
✔️mezzi di trasporto pubblico locale (TPL) o regionale e mezzi di trasporto scolastico di studenti di primaria, secondaria di primo e secondo grado.
per gli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono:
✔️sale teatrali, sale da concerto e sale cinematografiche;
✔️locali di intrattenimento e musica dal vivo, sale da ballo, discoteche;
eventi e competizioni sportive (es. stadi).
 Fino al 30 di aprile obbligo di indossare le MASCHERINE CHIRURGICHE nei luoghi di lavoro e in tutti gli altri luoghi al chiuso.
SCUOLA E QUARANTENE
Le classi in cui vengono accertati alunni positivi, almeno 4 casi, continuano le attività in presenza, utilizzando le mascherine FFP2 per 10 giorni dall’ultimo contatto.
In caso di comparsa di sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo all’ultimo contatto va effettuato un test antigenico rapido o molecolare o un test antigenico autosomministrato. In quest’ultimo caso l’esito negativo del test è attestato con autocertificazione.
Gli alunni in isolamento possono seguire l’attività scolastica in Did (didattica integrata digitale) e la riammissione in classe è subordinata alla dimostrazione di un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo.
OBBLIGO VACCINALE
L’obbligo vaccinale rimane fino al 31 dicembre 2022 per gli operatori di interesse sanitario e per il personale della scuola e università.
Dal 1° aprile al 30 aprile richiesto green pass base per accedere al lavoro per tutte le altre categorie.
Fino al 15 giugno rimane l’obbligo di vaccinazione per gli over 50 e rimane la multa una tantum di 100 euro erogata dall’Agenzia delle entrate, a chi, pur avendo più di 50 anni, ancora non si è immunizzato.
Dal 1° aprile non verranno più previste quarantene da contatto, senza distinzioni tra vaccinati e non vaccinati, per ricorrere allo Smart working semplificato servirà l’accordo individuale tra azienda e singolo dipendente, prorogato al 30 giugno 2022.
QUARANTENA
Dal 1° aprile:
✔️Rimane isolato a casa solo chi ha contratto il virus;
✔️Chi ha avuto un contatto con un caso positivo dovrà applicare il regime dell’auto-sorveglianza per 10 giorni con mascherina FFP2 e il tampone sarà necessario solo in caso di sintomi.
✔️Quarantena uguale per tutti, senza distinzione tra chi ha fatto il vaccino e chi no.