Category

Jenne news

Moltissimi i fedeli che hanno assistito on line alla veglia di preghiera da Jenne

By | Jenne news | No Comments

Jenne – Si è svolta ieri sera a porte chiuse ma con il cuore aperto alla riflessione, alla solidarietà e alla fede, la veglia di preghiera organizzata presso la Chiesa di Sant’Andrea apostolo in Jenne. Il parroco don Gaetano Maria Saccà ha voluto porre l’attenzione sull’argomento del terremoto nel centro Italia che è una tragedia ancora viva nei cuori e nella storia di molte persone e che durante questa emergenza è rimasta sopita.

“Mentre ancora siamo turbati e pieni di incertezza sugli esiti futuri dell’attuale pandemia del COVID 19, – ha affermato don Gaetano Maria Saccà – come cristiani non possiamo dimenticare le popolazioni che hanno subito e subiscono tutt’oggi, i drammatici effetti del sisma avvenuto nel centro Italia e altrove.
La pandemia pare che abbia come allontanato dai nostri pensieri e dalla nostra memoria, il ricordo e le sofferenze quotidiane di queste persone geograficamente così vicine a noi. Per questo, vi abbiamo esortato ad unirvi a questa veglia di preghiera alla quale hanno partecipato moltissimi. La nostra umile preghiera possa sollecitare la coscienza di ognuno di noi.”

La veglia è stata suggestiva con l’immagine fissata nel Santissimo Sacramento e con le musiche d’organo in sottofondo curate dal Maestro Manuele Orati. 

Il messaggio è stato apprezzatissimo durante l’intera celebrazione che ha visto protagonisti il parroco ed il sindaco che ha rappresentato il popolo intero.  Fede istituzione, speranza e tecnologia informatica in un mix molto interessante. Alle ore 18.00 la veglia è stata preceduta dalla celebrazione della Santa Messa sempre a porte chiuse ma trasmessa sempre con diretta facebook.

Il sindaco di Jenne Giorgio Pacchiarotti ha introdotto la veglia con questa lettera molto significativa:

Buonasera a tutti coloro che si sono collegati questa sera in diretta dalla nostra
Parrocchia di Sant’Andrea Apostolo in Jenne, per ricordare davanti al Signore della
vita, tutte le vittime del sisma che ha colpito il centro Italia tra l’agosto e l’ottobre del
2016 ed il gennaio del 2017.
Mentre siamo ancora turbati e pieni di incertezza sugli esiti futuri della grave
pandemia di Covid 19 che ha colpito tutti – o quasi – indistintamente a livello
planetario, come cristiani abbiamo il dovere di ricordare nella preghiera, quei fratelli
già colpiti da precedenti calamità naturali, e a noi geograficamente e spiritualmente
vicini, che stanno vivendo questo periodo di isolamento e di prova ancora più
duramente, poichè si è aggiunto a quello provocato dalle conseguenze del sisma, a
causa del quale hanno perso famigliari, parenti, amici, oltrechè le proprie case ed
interi paesi dove si sono intessute relazioni profonde per intere generazioni.
Erano le 3:36 del 24 agosto 2016, quando anche le nostre case di Jenne
tremarono paurosamente per 15-20 interminabili secondi, e il cui ricordo è ancora ben
impresso nella nostra memoria. In quei momenti di paura, la mente andò
immediatamente all’analogo evento sismico avvenuto più o meno alla stessa ora del 6
aprile del 2009 all’Aquila, che causò enormi danni a quella città, e provocò 309
vittime: tale imponente scossa, indusse tutti a pensare che qualcosa di grave era di
nuovo accaduto vicino a noi.
Le previsioni furono purtroppo confermate poco dopo da tutti i telegiornali: la
prima forte scossa ebbe una magnitudo di 6.0 gradi Richter, con epicentro situato
lungo la Valle del Tronto, tra i comuni di Accumoli (RI) e Arquata del Tronto (AP).
Due potenti repliche avvennero il 26 ottobre 2016 con epicentri al confine umbromarchigiano, tra i comuni della provincia di Macerata di Visso, Ussita e
Castelsantangelo sul Nera.
Il 30 ottobre 2016 si registrò la scossa più forte, di magnitudo 6.5, con epicentro tra i
comuni di Norcia e Preci, in provincia di Perugia. Il 18 gennaio 2017 è avvenuta una
nuova sequenza di quattro forti scosse di magnitudo superiore a 5, con massima pari a
5.5, ed epicentri localizzati tra i comuni aquilani di Montereale, Capitignano e
Cagnano Amiterno. Questo insieme di eventi provocò in tutto circa 41.000 sfollati,
388 feriti e 303 morti.
Tale data segnò in maniera indelebile anche la vita di diverse diocesi del
Centro Italia: Rieti, Ascoli Piceno, Spoleto-Norcia, Macerata, Camerino, San
Benedetto del Tronto, L’Aquila, Teramo e Fermo, i cui vescovi mediante la Caritas, i
parroci e i religiosi e molti volontari laici, si attivarono subito per venire incontro ai
bisogni urgenti delle persone.
Immediatamente da tutta Italia, presero il via innumerevoli azioni di solidarietà
per gli sfollati. La comunità civile di Jenne, assieme alle associazioni locali,
3
organizzò una raccolta di viveri che fu subito inviata nelle zone terremotate, mentre
la Parrocchia donò il ricavato del libro del nostro Parroco don Saccà “L’olio della
consolazione e il vino della speranza”, alla Diocesi di Rieti per i bisogni di quei
territori.
Certamente molto è stato fatto da allora per la ricostruzione, ma molto è ancora
da fare. Le macerie di interi paesi sono ancora lì, ma le macerie più grandi sono
quelle invisibili che albergano nei cuori degli sfollati, di chi ha perso tutto, famigliari,
casa, lavoro, e che stenta a vedere di nuovo la luce di un futuro dignitoso.
Papa Francesco il 4 ottobre 2016 si è recato nei luoghi del sisma: è stato
accanto ai bambini, agli anziani agli operatori impegnati sul campo. Il Pontefice
allora raccomandò a tutti di non disertare questi luoghi. Dopo quell’esperienza, è
maturata in qualcuno anche la voglia di riavvicinarsi ai Sacramenti, all’Eucarestia, un
cammino spontaneo nato dallo ‘stare accanto’ con semplicità.
Quello che vogliamo fare stasera dinanzi al S.S. Sacramento, è proprio stare
accanto con la forza della preghiera, a questi nostri fratelli, invocando lo Spirito
Santo affinchè sostenga chi è nella prova e nella solitudine donandogli pace, forza e
consolazione; illumini quanti hanno la responsabilità della ricostruzione affinchè
accelerino questo lavoro per la ripresa delle attività sociali ed economiche; sciolga i
nodi della burocrazia e della corruzione sempre presenti; ci liberi da ulteriori eventi
sismici così duri e rafforzi la nostra fede dinanzi ad ogni tipo di calamità naturale.
Dagli scritti di Carlo Carretto: La soluzione è lo Spirito, che è amore di Dio, è
come il vento “che non sai donde venga o dove vada” e che sconvolge e sbatte le
porte di Gerusalemme alla Pentecoste. È come l’acqua che penetra la terra arida e la
feconda…è la creatività di Dio che viene a visitarmi e mi dice: “Dio è tuo padre”. Tu
hai ben voglia di urlargli che non è vero, che è impossibile che Dio sia padre; Lui
esce, ti lascia bestemmiare finché sei stanco, e poi eccotelo di ritorno all’improvviso,
posato come colomba sul diluvio delle tue rovine e sui detriti della tua stanchezza a
dirti ancora: “Dio è tuo padre e tu sei figlio”…se Dio è mio padre, conto qualcosa e
trovo in Lui la mia vera dignità. Se Dio è mio padre, non attribuirò al caso gli eventi
della giornata, ma li considererò indicazioni del suo amore.
Se Dio è mio padre, non diventerò improvvisamente incredulo davanti ad un
cataclisma della natura, non riuscendo più a trovare il legame tra l’amore e le
avversità, tra l’esistenza di Dio e il dolore che mi colpisce.
L’essere Dio e l’essere padre, significa per me, suo figlio, che nonostante tutto, Lui è
capace di trasformare quello che noi chiamiamo male, in bene, e di dirigere gli
avvenimenti misteriosi e incomprensibili per noi, in cose buone per i suoi figli”

Da Jenne veglia di preghiera per gli effetti perduranti del terremoto, don Saccà: “per non lasciare solo nessuno nelle tragedie”

By | Jenne news | No Comments

Jenne – “Mentre ancora siamo turbati e pieni di incertezza sugli esiti futuri dell’attuale pandemia del COVID 19, come cristiani non possiamo dimenticare le popolazioni che hanno subito e subiscono tutt’oggi, i drammatici effetti del sisma avvenuto nel centro Italia e altrove.” Con queste parole il parroco di Jenne don Gaetano Maria Saccà, invita ad unirsi in preghiera virtuale per non dimenticare altre importanti tragedie che riguardano molte persone.

“La pandemia – prosegue don Saccà – pare che abbia come allontanato dai nostri pensieri e dalla nostra memoria, il ricordo e le sofferenze quotidiane di queste persone geograficamente così vicine a noi.
Per questo, vi esortiamo ad unirvi alla veglia di preghiera che venerdì 15 maggio, alle 21.00, partirà dalla Parrocchia di Sant’Andrea Apostolo in Jenne, sollecitando quanti hanno responsabilità, ad adoperarsi concretamente per il bene di questi nostri fratelli terremotati.
La nostra umile preghiera possa sollecitare la coscienza di ognuno di noi.”

Arriva la fase 2 bis, dal 18 maggio è reopening anche per bar e ristoranti, a fine mese spostamenti tra regioni

By | Jenne news | No Comments
Roma –  Inizia a delinearsi il percorso che porterà a un ulteriore allentamento dei blocchi degli spostamenti. Da lunedì prossimo ci sarà la riapertura di molte attività commerciali e a giugno dovrebbe esserci il via libera per spostarsi da regione e regione

Da lunedì 18 maggio dunque ulteriori novità per le  misure in vigore per il contenimento  dell’epidemia di Coronavirus. Il Governo si è impegnato a pubblicare le nuove linee guida da mercoledì, massimo giovedì prossimo.

Da un accordo che al momento sembra essere raggiunto (il condizionale è d’obbligo) l’intenzione sia di riaprire su tutto il territorio nazionale bar, ristoranti, negozi al dettaglio, parrucchieri e centri estetici, ovviamente rispettando prescrizioni precise (ad esempio nei ristoranti ci vorrà un distanziamento dei tavoli, si parlava di 4 metri ora sembra che sia possibile una riduzione a 2 metri). Sempre dal 18 maggio potrebbe essere  possibile trasferirsi nelle seconde case purché situate nelle regioni di residenza, La riapertura la prossima settimana delle attività commerciali consentirà quindi a tutti di raggiugerle con i mezzi propri, moto comprese quindi, va da sé che questo sarebbe un mezzo via libera per spostamenti e giretti in moto, per esempio per raggiungere il baretto sul passo vicino a casa, anche se sull’argomento degli spostamenti per turismo non vi sono certezze. È sicuro invece che rimarrà l’obbligo di restare nella regione di residenza, per potersi spostare al di fuori delle regioni bisognerà aspettare ancora qualche settimana: sarà decisivo il tasso di contagio rilevato tra il 18 e il 25 maggio, a quel punto il Governo potrebbe autorizzare gli spostamenti al di fuori delle regioni (attualmente possibili solo per motivi di lavoro, urgenza o necessità), magari tra quelle a basso contagio. Non a caso sempre a inizio giugno dovrebbero riaprire gli stabilimenti balneari che quindi si potranno raggiungere con mezzi propri. Rimarranno invece ferme al momento le attività ad alto rischio di assembramento: cinema, teatri, concerti, eventi pubblici e sportivi, oltre che piscine e palestre, salvo diverse decisioni delle regioni.

Da Jenne veglia di preghiera per la causa di beatificazione di Monsignor Giuseppe Cognata

By | Jenne news | No Comments

Jenne – Un momento importante per la causa di beatificazione di Mons. Giuseppe Cognata, salesiano, Vescovo di Bova e fondatore delle Suore Salesiane Oblate del Sacro Cuore.

Sarà infatti Don Gaetano Maria Saccà ad officiare questo passaggio a porte chiuse per l’emergenza Covid 19, ma che ha un alto significato storico e di fede. L’appuntamento è per domenica 10 maggio alle ore 21.00 all’interno della bellissima Chiesa Parrocchiale di Sant’Andrea Apostolo dunque, si svolgerà questa tappa fondamentale.

Sarà presente il Sindaco di Jenne Giorgio Pacchiarotti, il quale assisterà il parroco nella celebrazione sia nel ruolo istituzionale ma anche come parte attiva nella veglia di preghiera.

L’evento sarà trasmesso in diretta dalla pagina facebook del parroco Don Gaetano-Maria Saccà

Celebrata a Jenne la Santa Messa in memoria di Mons. Giuseppe Cognata fondatore delle suore Salesiane Oblate del Sacro Cuore

Fase 2, nessun caso di infezione Covid a Jenne. Mantenere alta la guardia e rispetto delle regole

By | Jenne news | No Comments

Jenne – Il territorio del Comune di Jenne, fortunatamente, non ha fatto registrare ad oggi nessun caso di infezione di coronavirus. Pertanto ogni notizia diversa da questa non risponde alla verità dei fatti. Il meccanismo di individuazione e tracciabilità è assicurato nel caso di Jenne dalla Asl Roma 5 di riferimento territoriale, la quale raccoglie i report per i residenti nei comuni interessati e provvede poi a comunicare al sindaco eventuali contagi.

Per quanto riguarda la “fase 2” in atto gli allentamenti non devono essere interpretati come un tutto come prima, ma bisogna bensì tenere alta la guardia e difendere l’obiettivo zero casi finora ottenuto nel territorio. Ricordiamo anche che in base al vigente DMPC non è consentito il raggiungimento delle seconde case se non per motivi indifferibili ed urgenti e con rientro nella casa di residenza al termine del giorno.

Su questo fronte, sono in corso pertanto accurati controlli da parte delle forze dell’ordine.

Riapre la natura del Parco dei Simbruini ma senza assembramenti

By | Jenne news | No Comments

Jenne – Come tutte le altre aree verdi pubbliche la rete sentieristica ed i percorsi ciclabili del Parco  dei Simbruini da domani  mercoledì 6 maggio 2020 torneranno ad essere fruibili, ma con alcune importanti limitazioni.

Sarà possibile raggiungere i sentieri per l’attività motoria e sportiva all’aperto in forma individuale, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività.

È consentito per tali attività lo spostamento individuale solo in ambito provinciale.

E’ utile ricordare che la salute di tutti e la possibilità che siano allentate le misure di distanziamento fisico dipendono solo ed esclusivamente dalla nostra responsabilità.

SI PUO’ FARE

Camminare ad un metro di distanza
Correre a due metri di distanza
Andare in bicicletta
Passeggiare con i bambini
Passeggiare con il cane al guinzaglio

NON SI PUO’ FARE
Creare assembramenti
Utilizzare le aree giochi
Utilizzare aree e attrezzi sportivi
Svolgere attività ludico ricreative (per esempio giocare a pallone o fare sedute di yoga o altre discipline)
Fare feste o picnic

Leggere qui l’Ordinanza Regione Lazio 2 maggio 2020: Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019

Difendere l’ambiente è un dovere verso la vita!

Jenne festeggia la ricorrenza del 25 Aprile, il sindaco: “uniti sempre in libertà e pace”

By | Jenne news | No Comments

Jenne – “Un 25 Aprile insolito e gravato da una emergenza che putroppo ci sta tenendo tutti a casa.” Inizia così la lettera del Sindaco Giorgio Pacchiarotti in occasione della festività odierna e che così prosegue:

eravamo abituati a vivere il nostro borgo con l’accoglienza turistica ed apprezzando le beltà del territorio. Quest’anno seppure sotto un sole tiepido i nostri cuori sono stati spenti da una epidemia che ci ha colti tutti di sorpresa. Jenne ha dato una risposta di compostezza e responsabilità rispettando le norme come ancora dovremmo fare. Abbiamo mantenuto la linea della sobrietà, assicurandoci che ogni cittadino stesse bene e fornito dei dispositivi di sicurezza. Con il 25 Aprile l’Italia festeggia una ricorrenza in cui la nazione venne liberata dalle dittature, ed oggi più che mai tutti noi guardiamo con fiducia e con speranza ad una ripresa graduale del nostro vivere quotidiano. Questa data fu il preambolo al 2 giugno del 1046 data in cui gli italiani scelsero per il tramite del referendum di costituirsi in una Repubblica dicendo addio definitivo alla monarchia.

Tutto questo – prosegue il sindaco – fa parte della nostra storia ed anche oggi noi stiamo scrivendo una parte della storia resistendo ad eventi che ci appaiono talvolta inspiegabili e quindi dobbiamo affidarci alla scienza.

La nostra istituzione dunque, oggi più che mai riafferma il principio dell’appartenenza alla nazione e della libertà e della pace per tutti i popoli della terra. Anche se costretti in casa, a tutti l’augurio di un buon 25 Aprile.”

 

Ponte di Comunacque, ottenuti da Jenne e Trevi nel Lazio i nulla osta per iniziare i lavori

By | Jenne news | No Comments

Jenne – I Sindaci, Silvio Grazioli e Giorgio Pacchiarotti, in relazione alla realizzazione del Ponte di Comunacque, comunicano la ricezione del  nulla osta del Consorzio di Bonifica del Tevere, che era propedeutico al rilascio del nulla osta da parte dell’Amministrazione provinciale di Roma e dell’Amministrazione provinciale di Frosinone. Nel frattempo è giunto anche il parere sulla valutazione di incidenza che era stato richiesto dal Parco dei Monti Simbruini, che si aggiunge al parere già espresso dell’Autorità di bacino competente.

Tali nulla osta si sommano con quelli ricevuti dalla Sovrintendenza ai beni paesaggistici.

Da tutto ciò è facile intuire quale sia stato il ginepraio burocratico ed amministrativo per ottenere tutti questi permessi.

In tal senso il lavoro e dell’Amministrazione comunale di Trevi e dell’Amministrazione comunale di Jenne per sistemare il ponte, che si trova nel cuore del percorso del cammino di S. Benedetto, potrà finalmente vedere la luce, nonostante che le risorse finanziarie e la disponibilità per realizzarlo si fossero già concretizzati nei primi venti giorni dal crollo dello stesso. Questo è il classico esempio in cui si vede la forza frenante della burocrazia e dei cavilli più o meno espliciti, che impediscono un rapido percorso amministrativo per affrontare i problemi (in tal senso il legislatore dovrebbe ripensare al sistema di realizzazione e di sistemazione delle opere pubbliche, soprattutto in presenza di calamità naturali, come sta dimostrando la realizzazione del ponte di Genova).

Speriamo di superare le ultime asperità e di poter inaugurare nel mese di luglio il nuovo ponte, in modo da consentire ai cittadini, ai pellegrini ed ai turisti un facile accesso alla cascata e al lago di Comunacque.

Il Sindaco di Jenne                                                                       Il Sindaco di Trevi nel Lazio

Giorgio Pacchiarotti                                                                                Silvio Grazioli

Opportunità di lavoro, la Sogei assume 100 diplomati

By | Jenne news | No Comments

Si comunica che è stato diramato il seguente:

AVVISO DI SELEZIONE PER L’ASSUNZIONE DI DIPLOMATI (2020/03)
Si ricercano fino a 100 diplomati appassionati di informatica da inserire in settori strategici e in
attività di ultima generazione in materia di sviluppo, testing di soluzioni e servizi IT.
Le sedi di lavoro sono a Roma.
Garantiamo il rispetto dei principi e della normativa in materia di parità di genere.
1. CHI SIAMO NOI
Sogei – Società Generale d’Informatica S.p.A. – è la società di Information Technology
partecipata al 100% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Lavoriamo per lo Stato e per i
Cittadini.
La nostra missione è quella di contribuire alla modernizzazione del paese, partecipando
attivamente al processo di trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione, con
l’obiettivo di semplificare gli adempimenti quotidiani di cittadini, imprese e istituzioni per una
nuova Citizen eXperience semplice, veloce e completamente digitale.
Per questo, da oltre 40 anni, puntiamo a migliorare continuamente la qualità dei servizi
attraverso l’innovazione, la passione per il nostro lavoro, lo sviluppo delle competenze, la
costante ricerca e gli investimenti in nuove tecnologie e digitalizzazione.
Siamo consapevoli del cambiamento in atto nella società moderna, dove la dimensione reale
si intreccia con quella digitale e i comportamenti e le abitudini dei cittadini diventano, grazie ai
Big Data, agli Algoritmi e all’Intelligenza Artificiale, fonte inesauribile di informazione.
Per questo la cyber security, la sicurezza infrastrutturale, la protezione dei dati personali sono
temi centrali nella nostra attività e rappresentano un driver di innovazione che condividiamo
con i nostri interlocutori con la massima serietà, etica e accountability. Il valore della
accountability è per NOI, che gestiamo i dati delle persone, un elemento imprescindibile.
Per saperne di più su di noi, da’ un’occhiata al nostro sito www.sogei.it
2. CHI SEI TU
 Sei un cittadino italiano o di un altro Stato membro dell’Unione Europea in possesso di
un’approfondita conoscenza della lingua italiana (che accerteremo nel corso delle
prove selettive)
 Hai meno di 30 anni
 Hai un diploma di istruzione secondaria del tipo:
– Diploma di maturità tecnica industriale – elettronica
– Diploma di maturità tecnica industriale – elettrotecnica
– Diploma di maturità tecnica industriale – informatica
– Diploma di maturità tecnica industriale – telecomunicazioni
– Diploma di maturità tecnica- commerciale – programmatori
Pag. 2 di 6
– Diploma di maturità scientifica (indirizzo Scienze Applicate)
 Lo hai conseguito negli anni scolastici 2016/17, 2017/18, 2018/19
 Hai ottenuto agli esami di maturità un voto minimo di 80/100
 Se hai conseguito il titolo all’estero e ne è stata riconosciuta l’equipollenza secondo le
vigenti disposizioni
 Sei appassionato di informatica
 Hai voglia di contribuire a migliorare l’Italia
 Sei pronto ad imparare e a metterti in gioco
3. CHI DIVENTERAI CON NOI
Ti offriamo un contratto di apprendistato professionalizzante della durata di 30 mesi in 3^
categoria impiegati del CCNL Industria Metalmeccanica Privata e della Installazione di
Impianti. Questa tipologia di contratto, come previsto dalla vigente normativa, richiede che tu
non abbia compiuto 30 anni al momento dell’assunzione.
Ti affideremo a un Tutor Tecnico e a un Tutor HR che ti seguiranno durante il percorso di
inserimento in azienda.
Ti inseriremo nella nostra Academy, dove ti insegneremo tutto quello che ti serve sapere e ti
daremo tutti gli strumenti giusti perché tu possa fare del tuo meglio assieme a noi.
Imparerai anche sul campo, sotto la guida esperta dei colleghi che condivideranno con te on
the job competenze, conoscenze e domini per prepararti allo sviluppo e al testing di soluzioni
e servizi IT.
4. COSA DEVI FARE
Per partecipare, ti basta inviare la candidatura sulla nostra pagina lavora con noi.
Compila il form assicurandoti di inserire soltanto informazioni veritiere e titoli che possiedi
già al momento della tua candidatura. Se, per esempio, hai conseguito il tuo titolo di studi
all’estero, quando inserisci la candidatura il titolo deve già essere stato dichiarato equipollente
dal Ministero dell’Istruzione.
Carica la tua documentazione preparando un unico file pdf contenente:
a. dichiarazione sostitutiva di certificazione in merito ai dati inseriti nel form di
candidatura, secondo il modello che trovi disponibile nell’area lavora con noi.
(autodichiarazione ai sensi del DPR 445/2000). Non dimenticare data e firma!
b. copia di un documento di identità in corso di validità.
Fai attenzione: se non inserisci entrambi (autodichiarazione e documento d’identità) all’interno
del pdf non potrai essere ammesso alla selezione.
Una volta completata questa fase verifica la correttezza dei dati che hai inserito e invia
la tua candidatura. Ci riserviamo comunque la possibilità di effettuare accertamenti o
chiederti approfondimenti.
Pag. 3 di 6
La prima volta che verrai nella nostra sede, e comunque prima del colloquio individuale, ti
chiederemo di firmare una nuova dichiarazione ai sensi e per gli effetti del D.P.R. 445/2000
riportante tutte le informazioni da te inserite nel form.
Controlla la tua casella e-mail, che in questa fase rappresenta il nostro unico punto di
contatto, perché è lì che l’applicazione ti invierà in automatico due messaggi di posta
elettronica. Il primo con cui dovrai confermare la tua candidatura entro quattro giorni
dall’inserimento, il secondo che ti certificherà l’avvenuta acquisizione della stessa. Fai
attenzione: se non confermi la candidatura non potrai partecipare alla selezione.
Se pensi di aver dimenticato/sbagliato qualcosa, non preoccuparti, potrai presentare una
nuova candidatura che andrà a ricoprire la precedente. Ti basterà tornare all’inizio di questo
paragrafo e seguire di nuovo attentamente le istruzioni sulla compilazione del form e il
caricamento del pdf.
Noi riterremo valida la candidatura con data/ora di registrazione più recente.
Il termine di scadenza per la presentazione delle domande è alle ore 12.00 dell’8 maggio
2020, e una volta scaduto non potrai più presentare nuove domande, né sostituire
quella precedente.
La data/ora di presentazione telematica della domanda di ammissione alla selezione è
attestata dal nostro sistema informativo di supporto.
Tutti i requisiti che dichiari di avere devono essere attuali al momento in cui presenti la
candidatura e confermati con le certificazioni originali al momento dell’assunzione.
Non ci assumiamo la responsabilità per il mancato ricevimento delle domande che dipende
da eventi e circostanze imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.
La presentazione della tua domanda implica inoltre l’accettazione di tutte le disposizioni di
questo avviso.
5. COSA FAREMO NOI
a) Screening delle candidature e predisposizione della graduatoria di accesso alla fase di
Candidate eXperience
La nostra Funzione People Development, Recruiting & Employer Branding effettuerà lo
screening delle candidature per verificare il possesso dei requisiti necessari all’ammissione e
alla definizione della graduatoria di accesso alla fase successiva.
Grazie al voto del tuo diploma (ti ricordiamo che devi aver preso almeno 80/100 per
partecipare), ti saranno attribuiti:
+ 1 punto se hai un voto compreso tra 80/100 e 89/100
+ 2 punti se hai un voto compreso tra 90/100 e 97/100
+ 3 punti se hai un voto compreso tra 98/100 e 100/100 e lode
A questo punteggio saranno aggiunti:
+ 1 punto se sei in possesso di un certificato di conoscenza della lingua inglese riconosciuto a
livello internazionale
Pag. 4 di 6
+ 1 punto se sei in possesso di una certificazione ICDL (ex ECDL)
+ 1 punto se hai svolto almeno una tra queste esperienze:
 Stage della durata di almeno 3 mesi consecutivi presso un ente pubblico o privato,
finalizzato all’apprendimento e alla formazione sulle tematiche inerenti questo avviso
 Alternanza scuola-lavoro sulle tematiche inerenti questo avviso
 Scambio presso istituzioni scolastiche estere (es. scambi interculturali)
Utilizzando questi parametri verrà formata la graduatoria per l’ammissione alla fase
successiva, in cui il numero di candidati è fissato fino ad un massimo di 4 volte il numero delle
posizioni disponibili. Questo numero massimo potrà eccezionalmente essere superato nel
caso di ex aequo.
b) Candidate eXperience
Se verrai ammesso a questa fase riceverai una mail in cui verrai informato sulle modalità di
svolgimento della prova. La mail ti arriverà dalla casella SelezionePersonale@sogei.it
all’indirizzo che hai indicato al momento della candidatura; dovrai rispondere entro 4 giorni di
calendario per confermare il tuo interesse a partecipare.
Presta attenzione ad effettuare le attività che ti saranno indicate nei tempi stabiliti, altrimenti
verrai considerato rinunciatario a questa selezione.
Sarai quindi coinvolto nei due step della Candidate eXperience:
 Il primo, in cui ti troverai a rispondere a una serie di quiz e trivia game di cultura
generale, logico-matematica e inglese
 Il secondo, in cui dovrai compilare dei questionari on line utili a misurare come agisci
rispetto a queste quattro competenze soft: capacità di lavorare in squadra, capacità di
trovare soluzioni, innovazione, entusiasmo nell’accogliere le sfide.
Supererà questa fase un numero di candidati fino ad un massimo di 2 volte il numero delle
posizioni disponibili per il profilo. Questo numero massimo potrà eccezionalmente essere
superato nel caso di ex aequo.
c) Colloqui individuali
La tua ammissione ti sarà comunicata tramite una mail che ti indicherà il luogo e l’orario in cui
dovrai presentarti per sostenere il colloquio individuale, che potrà svolgersi anche da remoto.
Dovrai confermare il tuo interesse entro 4 giorni di calendario, altrimenti verrai considerato
rinunciatario.
La prova consisterà in un colloquio di approfondimento a cura di una Commissione interna
composta da un massimo di 3 membri, incaricati dal nostro Direttore People, Organization &
Digital eXperience.
In particolare la Commissione osserverà:
 le conoscenze tecniche che possiedi;
 la tua motivazione a lavorare con noi;
 le tue capacità comunicative;
Pag. 5 di 6
 la tua flessibilità e apertura al cambiamento.
Ciascuno di questi elementi sarà valutato su una scala da 1 a 7. Ogni membro della
Commissione esprimerà un punteggio per ciascun elemento di valutazione e sarà calcolata la
media aritmetica dei valori espressi: supera la prova chi ottiene un punteggio medio pari ad
almeno 4/7.
Nota bene: nel caso in cui, pur avendo dichiarato di voler partecipare al colloquio, non ti
presenterai nel giorno indicato:
− se avrai fornito idonea e comprovata motivazione, ti verrà comunicata una data di
successiva convocazione, non oltre 10 giorni dalla data del primo invito;
− se non avrai fornito idonea e comprovata motivazione verrai considerato rinunciatario.
d) Graduatoria finale
Al termine delle prove di selezione la Funzione People Development, Recruiting & Employer
Branding predisporrà la graduatoria finale costituita sulla base dei punteggi ottenuti nei
colloqui individuali.
Nel caso di ex aequo in graduatoria con altri candidati potrai essere convocato per sostenere
un ulteriore colloquio individuale.
La graduatoria finale è approvata dall’Amministratore Delegato.
Ci riserviamo la facoltà di mantenere la graduatoria attiva per 2 anni dalla sua approvazione,
ma ti ricordiamo che potrai essere assunto solo fino al compimento del trentesimo anno di
età.
6. CAUSE DI ESCLUSIONE DALLA SELEZIONE
Ci riserviamo di verificare in qualsiasi momento l’effettivo possesso dei requisiti previsti dal
presente avviso, nonché dei titoli dichiarati, attraverso la richiesta della documentazione
necessaria o di informazioni su di essa.
Ci riserviamo di disporre, in qualsiasi momento, l’esclusione dei candidati nel caso di:
a) mancanza dei requisiti;
b) non veridicità delle dichiarazioni rese;
c) comportamenti contrari a quanto disposto dal Codice Etico Sogei manifestati durante la
selezione;
d) non conformità della domanda di partecipazione in riferimento alle modalità e tempistiche
previste ai punti 4 e 5.
7. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
All’atto della presentazione della domanda con le modalità di cui al punto 4, la Società renderà
ai candidati l’informativa sul trattamento dei loro dati personali ai sensi dell’art. 13 del
Regolamento UE 679/2016.
Pag. 6 di 6
8. CLAUSOLE DI SALVAGUARDIA
Ci riserviamo la facoltà di prorogare, modificare, sospendere o revocare in tutto o in parte
questo avviso di selezione in caso di:
− un numero di domande presentate ritenuto insufficiente;
− sopravvenute disposizioni di legge e/o di regolamenti e/o direttive o indicazioni del
Ministero dell’Economia e delle Finanze o dei Dipartimenti dello stesso che
impediscano/rendano non più necessario o rispondente alle esigenze aziendali l’incremento
dell’organico Aziendale previsto da questo avviso;
− nuove esigenze organizzative o economiche o finanziarie aziendali che richiedano la
sospensione/cancellazione degli inserimenti pianificati e ad oggi approvati.
__________________________________________________________________________________________________
Per ulteriori informazioni o chiarimenti puoi scrivere a SelezionePersonale@sogei.it
SOGEI – Società Generale d’Informatica S.p.A.
Fabrizio Rauso
Direttore People, Organization & Digital eXperience
Firmato digitalmente